Bacio Venturi - Levi
Bacio Rinaldi Morandi
Scherzo sul set??
Ris Music Video [Cristina]
Ris intossicati sul set
Tutte le sigle
Parodia della sigla
Unabomber tuffo dalla diga
Anna Giordano muore
Inseguimenti
Bacio Anna Riccardo
Backstage III serie
Francesca prigioniera
Francesca storia
Francesca ospedale

1] PRIMO PREMIO A ROMANZO RIS
2] R.I.S. 6 - Delitti Imperfetti: Fabio Troiano confermato nel cast!
3] MAGDALENA PULIVO LE CASE ORA RIPULISCO I CRIMINALI
4] MAGDALENA PULIVO LE CASE ORA RIPULISCO I CRIMINALI
5] Presentazione Alessandra Capitano del RIS
6] MEDIASET scheda Programmes RIS 5 - DELITTI IMPERFETTI
7] Franco Forte e La Compagnia della Morte
8] Vini con delitti: bianchi, rossi e frizzanti
9] Gea Lionello in amore
10] Jun Ichikawa Mainichi Japan

Il caso Cogne
Erika & Omar
Unabomber
Pacciani
Sarah Jay
F. Carretta


Delitti Imperfetti - Garofano Luciano

Titolo: Delitti imperfetti. Sei casi per il Ris di Parma
Autore: Garofano Luciano
ISBN: 88-438-0484-7


Delitti Imperfetti 2 - Garofano Luciano

Titolo: Delitti imperfetti. Atto II. Nuovi casi per il Ris di Parma
Autore: Garofano Luciano
ISBN 88-438-0515-0 EURO



DVD - RIS Delitti Imperfetti

Titolo: DVD RIS - Delitti imperfetti
Cerca e compra



DVD - RIS 2 Delitti Imperfetti

Titolo: DVD RIS - Delitti imperfetti 2
Cerca e compra



DVD - RIS 3 Delitti Imperfetti

Titolo: DVD RIS - Delitti imperfetti 3
Cerca e compra



PC game - RIS Delitti Imperfetti

Titolo:[PC-Game] RIS - Delitti imperfetti
SITO



RIS Alessandra, Capitano del RIS

Titolo: Alessandra, Capitano del RIS
Autore: Francesca Padula
ISBN: 978-88-903118-1-9
leggi il resto...



.:.Home .:. Indietro

RIS5 - Delitti Imperfetti 5 - RIS 5




L'essenziale è invisibile agli occhi

Si apre con l’omicidio di una donna di circa 30 anni, bruciata viva, ma il Medico Legale Claudia (Gea Lionello) scopre che la donna assassinata aveva una capsula in oro in un molare ed aveva anche sostituito un incisivo con capsula in titanio sulla quale è riportato un codice, ancora leggibile.

De Biase (Ugo Dighiero) interroga tutti coloro che abitano nelle vicinanze, tra i quali un ragazzo cieco che ha sentito per primo le urla della donna e le ha registrate con il suo cellulare: il traduttore ascolta la registrazione e conferma che tutti i presenti erano di origine rumena e parlavano di una bambina, prima di uccidere brutalmente la ragazza.

Anche un’altra teste ha visto il gruppo di uomini e una donna che veniva picchiata: riferisce che il mezzo utilizzato dagli uomini era un pick up rosso. Gli elementi a disposizione del RIS iniziano ad essere consistenti, le indagini possono iniziare.

Veronica Gambetta (Magdalena Grochowska) viene incaricata dal Capitano Riccardo Venturi (Lorenzo Flaherty) di interrogare la madre di Manolo d’Errico, un esponente della setta coinvolto nel delitto dell’Università scomparso misteriosamente da casa dopo la strage. La madre del ragazzo sembra nascondere qualcosa, afferma di non sapere nulla e l’attenzione della Gambetta viene attirata da un mazzo di orchidee fresche che la madre sistema su di un tavolino, della stessa tipologia rinvenuta sulla tomba di Morbegno.

La madre di Manolo, interrogata nuovamente confida di essere stata l’amante di Andreas Morbegno per 5 anni prima della sua morte: racconta anche che era in casa di Morbegno il giorno in cui si è suicidato, ma non sa se c’è collegamento tra questo suicidio e il suo rapporto con Adler, suo allievo. È stata la madre a far leggere al figlio i libri di Morbegno, ma non poteva immaginare che lui un giorno avrebbe fatto una strage in nome di quegli insegnamenti.

Daniele Ghirelli (Fabio Troiano) e De Biase analizzano tutte le donne romene in zona con figlie che hanno subito interventi ai denti: rintracciano la donna uccisa, Diana che ha una figlia di 10 anni, Alina. La sorella di Diana confida ai RIS che il compagno della donna, Radu, voleva vendere la bambina a dei trafficanti di organi: bisogna trovare Alina prima che Radu la rintracci e la porti in Romania. Ghirelli grazie ad un filmato che la sorella di Diana aveva conservato, rintraccia la casa dove Diana lavorava: la signora alla quale prestava servizio è rinvenuta svenuta.

Forse Alina non è stata ancora rintracciata: per ottenere maggiori indizi De Biase convince Ghirelli a spacciarsi per muratore rumeno e confondersi in mezzo a quanti lavorano con Radu. Ghirelli riesce ad entrare nel gruppo dei muratori romeni e piazza una microcamera sul pick up di del complice di Radu. La bambina viene ritrovata a casa di Diana nascosta in una soffitta ed affidata alla zia Alexandra, ma nessun posto è sicuro con Radu a piede libero. Alexandra e Alina vengono avvertite da De Biase della presenza di Radu: questo viene affrontato da Venturi ma Radu sembra avere la meglio fino a quando non viene colpito da un proiettile sparato dal Comandante.

Veronica legge delle lettere inviate da Morbegno alla madre di Manolo: in una lettera confida di essere preoccupato per i comportamenti del professor Giacomo Adler, suo allievo, che ha in mente un progetto per la creazione di una nuova stirpe di eletti, un vero e proprio colpo di stato. Nelle lettere però Morbegno non da segni di volersi suicidare, potrebbe essere stato ucciso, e Giacomo Adler è ovviamente l’indiziato principale. Adler quella sera va a trovare Veronica Gambetta presso la sua abitazione, ma lei è molto nervosa e gli chiede di andarsene

Venturi e Ayroldi cercano di fare chiarezza sugli ultimi istanti di vita di Morbegno, forse è stato un omicidio vero e proprio, ma scoprirlo non sarà facile: viene in loro aiuto la macchina da scrivere usata da Morbegno per scrivere una fantomatica lettera d’arrivo, ma i caratteri non coincidono. La macchina da scrivere usata per scrivere la lettera è quella di Adler: ecco un indizio da consegnare al Giudice per le indagini preliminari e convalidare l’arresto. Adler viene rintracciato a teatro mentre ascolta un concerto di musica da camera, ma quando Venturi e la sua squadra vi giungono di Adler non c’è più traccia: è sparito nel nulla, forse avvertito da qualche talpa sua complice. La talpa è riuscita a piazzare una cimice nell’ufficio del Giudice, e da lì ha ascoltato e riferito tutto ad Adler: ecco perché il professore sapeva sempre tutto.
www.cinetivu.com