Bacio Venturi - Levi
Bacio Rinaldi Morandi
Scherzo sul set??
Ris Music Video [Cristina]
Ris intossicati sul set
Tutte le sigle
Parodia della sigla
Unabomber tuffo dalla diga
Anna Giordano muore
Inseguimenti
Bacio Anna Riccardo
Backstage III serie
Francesca prigioniera
Francesca storia
Francesca ospedale

1] PRIMO PREMIO A ROMANZO RIS
2] R.I.S. 6 - Delitti Imperfetti: Fabio Troiano confermato nel cast!
3] MAGDALENA PULIVO LE CASE ORA RIPULISCO I CRIMINALI
4] MAGDALENA PULIVO LE CASE ORA RIPULISCO I CRIMINALI
5] Presentazione Alessandra Capitano del RIS
6] MEDIASET scheda Programmes RIS 5 - DELITTI IMPERFETTI
7] Franco Forte e La Compagnia della Morte
8] Vini con delitti: bianchi, rossi e frizzanti
9] Gea Lionello in amore
10] Jun Ichikawa Mainichi Japan

Il caso Cogne
Erika & Omar
Unabomber
Pacciani
Sarah Jay
F. Carretta


Delitti Imperfetti - Garofano Luciano

Titolo: Delitti imperfetti. Sei casi per il Ris di Parma
Autore: Garofano Luciano
ISBN: 88-438-0484-7


Delitti Imperfetti 2 - Garofano Luciano

Titolo: Delitti imperfetti. Atto II. Nuovi casi per il Ris di Parma
Autore: Garofano Luciano
ISBN 88-438-0515-0 EURO



DVD - RIS Delitti Imperfetti

Titolo: DVD RIS - Delitti imperfetti
Cerca e compra



DVD - RIS 2 Delitti Imperfetti

Titolo: DVD RIS - Delitti imperfetti 2
Cerca e compra



DVD - RIS 3 Delitti Imperfetti

Titolo: DVD RIS - Delitti imperfetti 3
Cerca e compra



PC game - RIS Delitti Imperfetti

Titolo:[PC-Game] RIS - Delitti imperfetti
SITO



RIS Alessandra, Capitano del RIS

Titolo: Alessandra, Capitano del RIS
Autore: Francesca Padula
ISBN: 978-88-903118-1-9
leggi il resto...



.:.Home .:. Indietro

RIS5 - Delitti Imperfetti 5 - RIS 5




Il caso Cogne - foto casa Lorenzi Il caso Cogne - foto casa Lorenzi Il caso Cogne - foto casa Lorenzi

Il caso "Cogne"

Mercoledý 30 gennaio

* Anna Maria Franzoni, 31 anni, moglie di Stefano Lorenzi e madre di Samuele, 3 anni verso le 6.30 chiama il 118: "Sto male. Ho dolori alla testa e mi sembra di avere le ossa rotte". Per scrupolo una dottoressa prima delle sette si reca allo chalet della famiglia Lorenzi per verificare le condizioni della donna. La visita breve non riscontra particolari disturbi rilevanti e si conclude con alcuni consigli generici.
* Alle sette Stefano Lorenzi, papÓ di Samuele, elettricista di 34 anni e consigliere comunale di minoranza a Cogne, si reca al lavoro. Saluta il primogenito di sette anni, Davide e Samuele, che, capriccioso, vuole andare nel lettone di mamma e papÓ.
* Verso le 8 e un quarto Anna Maria accompagna Davide alla fermata dello scuolabus vicino alla casa dei Lorenzi lasciando solo il fratellino Samuele.
* Davide sale sullo scuolabus e saluta la madre, che ritorna verso lo chalet. Per giungere dalla fermata dello scuolabus a casa occorrono circa 5 minuti.
* Anna Maria, chiede aiuto alla centrale operativa del 118 di Cogne. Sono le 8.30, Ŕ disperata. Suo figlio Samuele giace nel lettone con il cranio sfondato in un lago di sangue. Il piccolo respira ancora, ma morirÓ pochi minuti dopo.
* I vicini di casa, richiamati dalle urla di Anna Maria accorrono allo chalet, mentre l'elicottero del 118 atterra davanti alla villa. Un vicino entra nella stanza dei Lorenzi e vede il piccolo ferito in parte coperto dal piumone. DichiarerÓ: "C'era sangue dappertutto, anche sul soffitto".
* I medici dell'ospedale di Aosta escludono la possibilitÓ di un incidente. Dicono: "E' stato un massacro".

Giovedý 31 gennaio

* Cominciano le perquisizioni del Ris nello chalet dei Lorenzi.
* L'autopsia sul corpo di Samuele rivela che il piccolo Ŕ stato colpito al capo con una ventina di colpi da un oggetto simile ad una roncola o ad una piccozza da giardino.
* Le indagini, affidate al pubblico ministero Stefania Cugge, sembrano indirizzarsi all'ambito familiare.

Venerdý 1 febbraio

* Il magistrato ascolta la versione di Davide sui minuti passati in casa prima di uscire.
* Viene messa a verbale la versione della dottoressa Ada Satragni, che la mattina dell'omicidio aveva visitato verso le 6.30 Anna Maria e che aveva soccorso il piccolo Samuele negli ultimi istanti di vita.
* I carabinieri, in cerca dell'arma del delitto e degli indumenti dell'assassino, scavano nel giardino di casa Lorenzi.

Sabato 2 febbraio

* I carabinieri controllano con il metaldetector il giardino e il prato vicino allo chalet.

Domenica 3 febbraio

* Carlo Federico Grosso, ex vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, e amico di famiglia si presenta come legale della famiglia Lorenzi.

Lunedý 4 febbraio

* Smentita seccamente l'ipotesi del delitto legato a riti satanici o messe nere.
* Seconda autopsia sul corpo di Samuele. Viene esclusa l'ipotesi che il bimbo sia stato colpito in due momenti diversi. I colpi inferti al piccolo sono diciassette.

Martedý 5 febbraio

* Francesco Viglino, il medico legale, dichiara che l'arma del delitto Ŕ con molta probabilitÓ un oggetto di casa dai bordi acuminati.

Giovedý 7 febbraio

* Lo psicologo Massimo Piccozzi entra nello chalet con il pm Stefania Cugge per tracciare un profilo psicologico dell'assassino.
* I carabinieri sequestrano i minerali del padre di Samuele e altri soprammobili per approfondire le indagini sulla possibile arma del delitto.

Venerdý 8 febbraio

* Viene composta la salma del piccolo Samuele. Viene posato un giocattolo nella piccola bara.

Sabato 9 febbraio

* Celebrato il funerale di Samuele

[........]

4 FEBBRAIO 2003 - ''Samuele e' stato colpito 17 volte con un corpo acuminato. E con una violenza che solo un adulto puo'metterci'', conclude la seconda perizia, la vera e propria autopsia, effettuata sulla salma del bambino.

10/11 FEBBRAIO 2003 - I genitori per due ore in caserma. La mamma e il papa' di Samuele rimangono circa due ore dai carabinieri, che tentano di far luce sull'assassinio del piccolo. Per far luce sui tempi del delitto, la testimonianza della dottoressa Satragni potrebbe essere fondamentale. Nuovo vertice in Procura.

15/16 FEBBRAIO 2003 - Non si esclude il gesto di un folle. Secondo le guide dell'elisoccorso, il piccolo Samuele sarebbe spirato prima dell'arrivo dei soccorsi. Ma il medico del 118 smentisce. E' giallo sui primi soccorsi. Sequestrato il referto che parla di ''morte accidentale''. Il medico: ''La psichiatra sbaglio' a spostare il bambino''.

30 MARZO 2003 - Il tribunale del Riesame ordina la scarcerazione della mamma di Samuele.

7/8 OTTOBRE 2003 - Incidente probatorio per discutere la perizia psichiatrica che i consulenti del gip Fabrizio Gandinihanno compiuto su Anna Maria Franzoni. ''La struttura di personalita' non appare cosi' solida, monolitica, autonoma, capace, controllata come dicono i periti'', sono le conclusioni del professor Ugo Fornari.

31 GENNAIO 2004 - La Quinta sezione penale dellaC assazione annulla la custodia cautelare nei confronti dellaFranzoni, la cui validita' era stata confermata dal Riesame diTorino.

15 SETTEMBRE 2004 - ''Abbiamo individuato il tipo diarma e sappiamo in che direzione muoverci. Proprio in questi giorni abbiamo svolto degli accertamenti particolari, su cui mantengo il massimo riserbo, che mi hanno confermato che la pista che ho percorsoe' quella giusta''. A un giorno dall'udienza preliminare per il caso di Cogne , l'avvocato Carlo Taormina, torna ribadire l'innocenza di Anna Maria Franzoni, indagata per l'omicidio del figlio Samuele, perla quale il Gup, Eugenio Gramola, dovra' decidere se disporre ilrinvio a giudizio come richiesto dalla Procura di Aosta.

26 APRILE 2004 - Alla procura di Aosta si svolge l'incidente probatorio. Il Gup Eugenio Gramola, l'accusa e la difesadi Anna Maria Franzoni, esaminano le super perizie disposte dal giudice. Si tratta di quella del tedesco Hermann Schmitter sulle traiettorie degli schizzi di sangue nella stanza da letto dei Lorenzidove venne trovato il cadavere del piccolo Samuele.

1 FEBBRAIO 2005 - Trasferta svizzera per i pm torinesi titolari dell'inchiesta per calunnia e frode processuale legata al caso Cogne. I magistrati sentono, con una rogatoria, i 5 elvetici che avevano collaborato alle indagine difensive di Annamaria Franzoni per chiarire la questione dell'impronta indicata dalla difesa sulla porta della camera da letto della villetta di Montroz e che e' risultata appartenere a uno dei 5 consulenti.

LINK

Foto della scena del crimine casa Lorenzi
Comitato solidarietà Annamaria Franzoni
Cogne: la vicenda attraverso articoli di Tgcom
Cogne l'analisi di www.grandinotizie.it